Consigli

Matrimonio: 7 modi per risparmiare e rimanere felici.

NUMERO ZERO!

Il primo passo da compiere è stabilire un budget.

Anche se, spesso, in realtà serve a solo a sentirsi in colpa non appena lo si sfora.

Va diviso per voci. Ad esempio: Inviti e Partecipazioni – Sala Ricevimenti oppure Location e Catering – Intrattenimento Musicale – Fiori e Decori – e così via. Ma se non avete una Laurea in Economia, se siete delle shopaholics patologiche, se di stilare un budget non ne avete proprio idea e i grafici a torta vi fanno venire fame… questo è l’articolo giusto per voi. Perché non vi spiegherò come fissare un budget e rispettarlo: vi darò semplicemente qualche trucco per risparmiare!

 

NUMERO UNO!

Scrivete in un quaderno tutte le spese che fate, passo dopo passo.

Non prima di spendere quindi! Bensì ogni qualvolta uscirete dei soldi scrivete un appunto. Perché dopo? Perché vi farà rendere conto di quanto vi state spingendo oltre, formando un quadro generale della situazione.

NUMERO DUE!

Chi paga cosa?

Se le famiglie si offrono di aiutare, cercate di stabilire chi paga cosa e pianificate, per quanto possibile, acconti, saldi e modalità di pagamento.

NUMERO TRE!

Scegliete la data giusta!

Forse non lo sapevate, ma sposarsi in inverno oppure in date infrasettimanali può far risparmiare molto. Sono periodi di “bassa stagione” e i fornitori del settore sicuramente offriranno delle promozioni… o saranno di certo più propensi a inserirle.

NUMERO QUATTRO!

Matrimonio a km 0.

A volte sogniamo posti nuovi, che affascinano e che spesso sono…. lontani! Assolutamente no. La scampagnata la farete un’altra volta magari. Organizzare un Matrimonio in un posto lontano potrebbe caricarvi di costi di trasporto per fornitori e per i vostri invitati. Sarebbe molto utile tenere bene a mente anche la distanza tra cerimonia e ricevimento.

NUMERO CINQUE!

Belle le ortensie ma… se è il mese giusto.

Avete idea di quanto aumenti il prezzo dei fiori fuori stagione?! Si arriva può arrivare a cifre davvero proibitive. In più se non è la stagione adatta ne va anche della tenuta naturale del fiore. Pretendi che ad agosto, fuori dalla chiesa, sotto il sole (magari anche a pranzo…) le ortensie bianche siano belle fresche e toniche?! Quindi una mano sul cuore, una sul portafoglio e provate a scegliere i fiori di stagione. Se la natura ha scelto così, ci sarà un perché.

NUMERO SEI!

Abito.

Ok. Sull’abito potrei dirvi che molti atelier ne hanno una sezione outlet, che esistono ormai negozi dell’usato, che anche H&M ha creato una linea low cost, che potreste noleggiarlo e che tanto lo userete solo una volta… Ma l’abito le donne lo sognano, lo immaginano, a volte lo disegnano anche e come potrei far sbiadire questa emozione? Se riuscite provate a risparmiare qualcosa, ma se non ce la fate… pazienza! Recupererete su qualcos’altro.

NUMERO SETTE!

Visitate le fiere di settore.

Ogni anno quasi tutti i fornitori di settore si riuniscono in una fiera dedicata. Trova la più vicina e fatevi una passeggiata. In quella occasione molti offrono promozioni o scontistiche speciali. Perché rinunciarci?

 

Questi 7 piccoli consigli pratici e collaudati per riuscire a risparmiare davvero molto sul Matrimonio senza dover rinunciare a nulla e senza che nessuno se ne accorga.

 

 

Ilenia B. Marraffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *